Pasah


beautiful-blank-blooming-356548

Festa religiosa: per gli Ebrei commemora la liberazione dall’Egitto; per i Cristiani la risurrezione di Cristo dal greco: pascha, a sua volta dall’aramaico pasah propriamente, passare oltre.
Nove piaghe non bastarono a convincere il Faraone a lasciare andare il popolo degli Ebrei, ridotto in schiavitù. Fu così che Dio si risolse a scagliare una decima piaga, la più tremenda.
Ogni famiglia ebrea avrebbe dovuto sacrificare un agnello, e col sangue segnare gli stipiti e l’architrave della porta. Davanti a quei segni Dio, sceso sull’Egitto per uccidere il primogenito di ogni famiglia, avrebbe riconosciuto i suoi e sarebbe passato oltre. Così la volontà del Faraone fu infine piegata, e gli Ebrei partirono, abbandonando l’Egitto passando oltre il Mar Rosso. Fu l’Esodo.
La Pasqua cristiana si pose sul tracciato della Pasqua giudaica, ma trasformandola profondamente. L’etimologia fu interpretata affine a [pathein] soffrire, per avvicinare la celebrazione alla Passione di Cristo. Ne nacque la festa più importante di questa religione, cifra della decisività del Cristo, agnello di Dio, che prende su di sé la colpa dell’uomo e vince, per tutti, la morte. Immagine di una poesia capitale.
L’importanza della Pasqua rimane vivissima in espressioni comunissime che ne fanno l’antonomasia della festa: esser felici come una pasqua, fare pasqua o dare una mala pasqua, nel senso di augurare la cattiva riuscita di una festa.
Linguisticamente e non, la Pasqua, in tutto il suo millenario peso e la sua vertiginosa profondità culturale, si rivela un ottimo momento per soppesare le tradizioni, aprendo la via a riflessioni e maturazioni che possano rinvigorirne il senso e il rito, e decidere di abbandonare la vanità dell’opulenza e la barbarie del sacrificio.

Testo originale pubblicato sul sito unaparolaalgiorno.it

https://unaparolaalgiorno.it/significato/P/pasqua

Annunci
Tagged with: , ,
Pubblicato su Giuseppina D'Amato, Memoria Narrante

Buona Pasqua


 

Care amiche e amici,

auguro a tutti una felice festività.

Tagged with:
Pubblicato su Giuseppina D'Amato, Memoria Narrante

Leggi gratis


Lettura di marzo: Consolazione di Chiara Messina.

 Adolescenti e ragazzi

Tagged with: , , , , , , , ,
Pubblicato su Chiara Messina, Consolazione, Memoria Narrante, Narrativa

Storia di Lin


 

Storia di Lin, manifesto

Sinossi

Storia di Lin

Personaggi

Tagged with: , , , , ,
Pubblicato su Giuseppina D'Amato, Giuseppina D'Amato, Memoria Narrante, Narrativa, romanzo, Storia di Lin

La viandante


A breve l’edizione cartacea del romanzo d’esordio di Chiara Messina, La Viandante: dentro il lapislazzuli.

Sfoglia l’anteprima, scopri gli omaggi.

Tagged with: , , , , ,
Pubblicato su Chiara Messina, Giuseppina D'Amato, La viandante. Dentro il lapislazzuli., Memoria Narrante, Narrativa

Jules Verne, la mostra


Continua la mostra dedicata alla vita e alle opere dello scrittore francese Jules Verne. L’iniziativa è interessante perché è realizzata in un luogo insolito e frequentatissimo tra merci e cibi in vendita ma, soprattutto, perché comprende un punto di ascolto e un laboratorio di lettura creativa con attività che coinvolgono i bambini. È interessante l’idea che sia la mostra, la biblioteca, il libro, la lettura ad andare incontro ai lettori più giovani per promuovere l’amore per i mondi immaginari per le avventure e i sogni narrati in un libro.

Tagged with: , ,
Pubblicato su Giuseppina D'Amato, Memoria Narrante, Narrativa, romanzo

Trailer: Storia di Lin 林的歷史


Storia di Lin: 林的歷史
di Giuseppina D’Amato
Copertina flessibile: 318 pagine
Editore: Independently published, 19 gennaio 2018
ISBN-10: 1973559676
ISBN-13: 978-1973559672
Libro in vendita su Amazon 🔴

E-book in vendita su Amazon  🔵

Tagged with: , , , , , , , , , ,
Pubblicato su Giuseppina D'Amato, Memoria Narrante, Narrativa, romanzo, Storia di Lin

Promozione: leggere gratis


Ciao amiche e amici ,

questo fine febbraio ho pensato di proporvi la lettura gratuita del romanzo breve La  Viandante di Chiara Messina. Spero che, tra i numerosi impegni, le corse casa-lavoro e altre mille attività, riusciate a trovare un po’ di tempo libero da dedicare alla lettura del libro. Ci terrei moltissimo ad avere un vostro parere, qualsiasi esso sia, sul romanzo.

L’offerta libro gratis è valida dal 23 febbraio fino al 27 c.m.

Buona lettura.

Tagged with: , , , , , , , , , ,
Pubblicato su Chiara Messina, La viandante. Dentro il lapislazzuli., Memoria Narrante, Narrativa, romanzo

Jules Verne, mostra e laboratorio di lettura creativa.


Jules Verne, mostra e laboratorio di lettura creativa al centro commerciale Elnos di Brescia: una bella iniziativa per coinvolgere i bambini all’ascolto e alla rappresentazione grafica del racconto. 

Enciclopedia dei ragazzi Treccani, di Anna Antoniazzi.

Verne Jules.

Scrittore francese, nato a Nantes l’8 febbraio 1828, morto ad Amiens il 24 marzo 1905. Che fosse in origine un ebreo polacco convertito poi al cattolicesimo e che avesse tradotto nel francese Verne il suo originario cognome di Olszewicz (entrambe le parole contengono il significato di “ontano”) è supposizione priva di fondamento. Figlio di un avvocato, fece gli studî nella città natale e nel 1848 si trasferì a Parigi per seguirvi i corsi di legge. A Parigi frequentò la casa di Alexandre Dumas, fece altre conoscenze utili alla sua vocazione letteraria e compose varie commedie e operette, per lo più in collaborazione con altri. Conobbe anche Jacques Arago, viaggiatore e naturalista, fratello dell’astronomo. Le conversazioni con l’Arago aiutarono certo il giovane Verne a trovar la sua strada e nel 1863 uscì il primo di quei “Viaggi straordinari” ai quali è affidata la sua fama. Cinq semaines en ballon. Fu un immediato successo, che permise allo scrittore di stipulare un contratto di 20 anni, poi mutato in contratto perpetuo, con l’editore P. J. Hetzel. Da allora, i romanzi d’avventure si succedettero senza interruzione: Voyage au centre de la Terre (1864); De la Terre à la Lune (1865); Voyages et aventures du Capitaine Hatteras (1866); Les enfants du Capitaine Grant (1868); Autour de la Lune e Vingt mille lieues sous les mers (1870); Le tour du monde en quatre-vingts jours (1873); L’île mystérieuse e Le Chancellor (1875); Michel Strogoff (1876); Les Indes noires e Hector Servadac (1877); Un capitaine de quinze ans (1878); Les cinq cents millions de la Bégum (1879), per non citare che i più noti tra i moltissimi. Dopo la guerra franco-prussiana del 1870-71 Verne si trasferì ad Amiens, donde si mosse solo per qualche viaggio (America Settentrionale, paesi del bacino del Mediterraneo, ecc.).
Formatosi tra il romanticismo e il verismo, il V. ebbe una concezione romantica della scienza e unì la tendenza all’esotismo e all’avventura (donde la larga parte fatta, nei suoi libri, alla geografia) con un bisogno di razionalità, che, mantenendo le sue invenzioni quasi sempre nel campo del possibile, lo portò ad essere un divulgatore della scienza. All’intento divulgativo si unirono, in lui, con una tendenza moralistica, l’impegno e la felicità che derivano dal trattare soggetti nati spontaneamente dalla sua immaginazione e veramente sentiti. Se il suo umorismo non fu immemore dell’umorismo di Charles Dickens, a sua volta il Verne influì su molti scrittori successivi, per esempio il Wells, e contribuì a educare e volgere alla scienza e all’esplorazione geografica non pochi studiosi e viaggiatori.

Enciclopedia ItalianaTreccani, di Salvatore Rosati

 

Tagged with:
Pubblicato su Giuseppina D'Amato, Memoria Narrante, scrittura

La viandante: dentro il lapislazzuli


Miranda Chiari, Leo e l’ambigua Concita sono i protagonisti di La Viandante: dentro il lapislazzuli, storia visionaria e avvincente, ambientata in dimensioni parallele, irte di pericoli.

Chiara Messina, giovane autrice al suo romanzo d’esordio, ha creato personaggi forti e indimenticabili che vivono avventure pericolose tra tele, colori, pigmenti magici e misteriosi Visionari, adepti di un’Associazione che affonda le proprie radici nell’antichità. Una lettura affascinante che cattura il lettore via via che la storia si dipana.

Tagged with: , , , , , ,
Pubblicato su Adolescente, Chiara Messina, Giuseppina D'Amato, La viandante. Dentro il lapislazzuli., Memoria Narrante, Narrativa, romanzo, scrittura
Articoli Recenti
Archivi
Categorie
Follow Memoria Narrante on WordPress.com
Le favole dentro la borsa|Scarica gratis da Amazon cliccando qui.
Le favole dentro la borsa

Giuseppina D'Amato

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: