Dove nasce la poesia


Prenota on-line Dove nasce la poesia il nuovo romanzo di Giuseppina D’Amato che sarà disponibile dal 20 luglio 2018. 🔴

Dove nasce la poesia|Giuseppina D'Amato
Dove nasce la poesia|Giuseppina D’Amato

Sinossi.

Cinque storie d’amore e un funerale costituiscono l’intreccio del romanzo Dove nasce la poesia, sottotitolato Rinascita di Giuseppina D’Amato.

Marta Parodi, la protagonista, intraprende un viaggio per fare visita a Vilma, sua amica di gioventù, gravemente ammalata.
La partenza, metafora dell’inizio di un percorso interiore, condurrà la donna matura e in piena crisi esistenziale a una nuova consapevolezza.

La vicenda umana di Vilma domina il primo capitolo, l’inverno.
Qui il lettore conosce Mariuska, la badante ucraina, amante della poesia e, attraverso i dialoghi, ritrova il mondo contemporaneo con espliciti riferimenti al conflitto tra Crimea, Russia e Ucraina e al dramma degli immigrati del nord Africa.

Luca Rossi, il figlio di Vilma, al suo capezzale conosce Francesca Vitali, l’infermiera che assiste la madre, e tra loro nasce una bella amicizia. In questa sezione si delinea la storia sentimentale fra Paola Leonardi, figlia di Marta e Maurizio, e il londinese James Davenon.

Gli amici di Marta: Angelica Bruni, la Fata dei Fiori, Cristiano Bonelli, misterioso neurochirurgo single, e Roberto Paci, uomo cinico e dissacratore, hanno tutti un segreto nel cuore, e sono i protagonisti del secondo capitolo, la primavera. In questa parte il lettore incontra il complesso e affascinante personaggio di Cecilia, sorella di Marta, persona con bisogni speciali.

Le storie fra Luca e Francesca, Maurizio Leonardi e Natalia Pinto, giovane indossatrice brasiliana, si sviluppano nella terza sezione del romanzo, l’estate. Il lettore approfondisce la conoscenza del personaggio di Cecilia e incontra Carlo Signorelli, gestore del negozio della famiglia Parodi.

Il quarto capitolo, l’autunno, ha per protagonisti Cecilia e Carlo, innamorato non corrisposto, che la aiuterà a ristabilire i contatti con il mondo reale.

Elementi innovativi.

Dove nasce la poesia è un romanzo coinvolgente, attuale e intenso, che parla d’amore, malattia, distacchi, scrittura, poesia, sentimenti e contemporaneità.
Il tema della malattia psichica e malattia sociale, intesa come decadimento dell’umanità, è serio e profondo, induce alla riflessione e raggiunge il cuore di ogni lettere.
I personaggi, “eroici archetipi” del nostro tempo, vivono esperienze umane e provano sentimenti condivisibili.
Nel romanzo vi è commozione e dolore, ma anche tanta ironia, che fa sorridere e pensare. L’intento della scrittrice è esplorare insieme ai lettori il mondo sommerso della psiche alla riscoperta dei sentimenti e della poesia, intesa come respiro vitale del mondo, senza perdere di vista la rinascita, il sorriso e la gioia di vivere. E in questo contesto geo-politico chi può sostenere che non vi sia bisogno di speranza e messaggi positivi?

Interessante il ritmo, grazie ai piani narrativi intersecati nello spazio e nel tempo.
Prosa poetica.
Il romanzo parla di scrittura.
Riferimenti ai principali problemi del nostro tempo.
Messaggi positivi.
Riconoscimento della malattia e della morte, come componenti della vita.
La riscoperta della poesia e dell’arte e della creatività, come mezzo espressivo e strumento comunicativo.

Genere.
Romanzo sulle relazioni familiari; intimistico, psicologico, poetico. Narrativa di formazione, sociale e d’ambiente e costume.
Tempo narrativo: la vicenda si sviluppa nel 2015 nell’arco di un anno e si avvale dell’analessi per riprendere il passato dei protagonisti.

Annunci