Lettura di febbraio


Città di carta, John Green.

L’amore è lontano dalle città di carta, Tuttolibri – La Stampa

Rilanciato dal film che ne è stato tratto, Città di carta, sta diventando un libro cult degli adolescenti (e non solo) come il precedente di John Green, Colpa delle stelle. Anche stavolta lo scrittore di Indianapolis esplora il mondo dei ragazzi, attraverso l’amore, l’amicizia, i totem e tabù del college, la formazione digitale, i gusti. Protagonista è Quentin Jacobsen, amico da una vita della vicina Margo, la ragazza più popolare e bizzarra del liceo. Dopo una notte d’avventura indimenticabile lui crede che il loro legame speciale si sia rinsaldato. Invece no. Lei, la mattina dopo, scompare, in fuga dal mondo o, forse, in viaggio verso se stessa. A Quentin non resta che cercarla, anche lui on the road.
Città di carta è un caldo tuffo nell’amore giovane.E un sincero inno ai loro bisogni di una nuova autenticità in questo mondo un po’ di carta e un po’ virtuale, che vive solo d’apparenza. Se siete adulti imparerete qualcosa in più sui sogni dei vostri figli. E anche sulla «Città di carta», che nasce (e lo scoprirete) nella storia della cartografia come incredibile invenzione a metà tra Borges e le leggi del copyright, e può diventare metafora del vuoto dell’opulenza americana da cui occorre scappare. Tra i meriti del romanzo anche un ripetuto omaggio a Whitman. Se i «young readers» scopriranno il poeta delle Foglie d’erba (o dell’Attimo fuggente), sarà un’ulteriore magia di Green, mago del bestseller.

Sinossi
Quentin Jacobsen è sempre stato innamorato di Margo Roth Spiegelman, fin da quando hanno condiviso da bambini un’inquietante scoperta. Con il passare degli anni il loro legame sembrava essersi spezzato, ma alla vigilia del diploma Margo appare all’improvviso alla finestra di Quentin e lo trascina in piena notte in un’avventura indimenticabile. Forse tra di loro tutto ricomincerà. E invece no. La mattina dopo Margo scompare. E questa sua ennesima fuga potrebbe essere l’ultima.

2 Replies to “Lettura di febbraio”

  1. Colpa delle stelle non conoscevo il libro che però ha voluto leggere Dopo aver visto il film che ho trovato bellissimo.
    Grazie per questa segnalazione aggiungerò il libro alla non corta lista.
    Ciao Giuseppina!
    sherabbraccicari

    Piace a 1 persona

  2. Ciao Shera, i libri di Green sono tutti interessanti. Trattano il tema dell’adolescenza, il disagio di crescere, la malattia e la famiglia. Lui è un pastore e vuole mandare ai giovani dei messaggi positivi e lo fa in maniera lieve e discreta. Buon pomeriggio. Pina.

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: