Natale… 100 anni fa


giuseppeungaretti-8ec7e

NATALE  di Giuseppe Ungaretti, 1916. 

 Non ho voglia
di tuffarmi
in un gomitolo
di strade

Ho tanta
stanchezza
sulle spalle

Lasciatemi così
come una
cosa
posata
in un
angolo
e dimenticata

Qui
non si sente
altro
che il caldo buono

Sto
con le quattro
capriole
di fumo
del focolare

Ungaretti compose la poesia nel Natale del 1916, 
durante un periodo di congedo che trascorse a 
Napoli a casa di  amici. Il poeta con questi 
versi frammentati, e privi di punteggiatura, 
comunica il suo orrore per la brutalità della 
guerra, che non risparmia nessuno. Ha il cuore 
devastato dal dolore per la morte dei compagni, 
davanti ai suoi occhi, e non ha voglia di passeg-
giare nelle strade,preferendo alla folla l'intimità
buona del focolare.

Annunci

5 pensieri su “Natale… 100 anni fa

I commenti sono chiusi.