Sogno e delirio


Dormire, dormire.

Accogliere il sonno eterno nella vita
Chiudere gli occhi alla presenza dell’altro
Abbandonare le metafore del giorno
E confrontarsi con le allegorie della notte.

Schiudere gli occhi e assopirsi
Negare il tempo
Paralizzare la vita
Negare la morte
Pietrificare il tempo.

O melanconia profonda
O sentimento d’infinità del tempo
Qual delirio d’infinitudine profonda.

Tempo velato nel sogno come spazio
Tempo svelato tal spazio nel delirio
La stanza antica è il tempo doloroso
La casa del padre è il rito attuale
È rituale di tutti i futuri dolori.

Anniversario punto d’incontro
Unione fra i tempi che furono
Età che sono e che saranno
Ricordo di quelli che non sono più
Memoria di vissuto algico.

O melanconia profonda
O sentimento d’infinità del tempo
Itinerario onirico di un pianto infinito.

Evocazione dolorosa dell’amore perduto
Memoria di dramma permanente
Dolore come eterna presenza
Sogno, personificazione di ricordi
Mistica narrazione di un senso che ritorna.

Gesti evocativi della nostalgia
Sogni depositari di messaggi dinamici
Attori in un tempo plastico
Tempo che sfugge l’aristotelica Causa
Sogni schiodati dalla sincronia.

Sogni affrancati dall’idolo univoco
Sogni liberati dalla dea chiarezza
Sogni con voi veleggio
In un sistema incompiuto
Tra libere prospettive
E  Aperta-Mente.

Componimento: #Sognoedelirio © di Giuseppina D’Amato – 4 gennaio 2013

Annunci

2 pensieri su “Sogno e delirio

  1. Versi importanti. Complimenti davvero. Isabella Ps Senti un pò Pina, Marisa è a Sanremo l’11 io il 12 non ricordo tu in quale giorno ci sei. Come ho detto a lei dico anche a te : perchè non venite a Cannes per una cena assieme? Se vuoi sentiamoci tramite e-mail. Un abbraccio. Isabella

    Liked by 1 persona

  2. Grazie Isabella, sei molto gentile. Arrivo il 12 pomeriggio e riparto il 15 mattina. Ho l’intervista il 12, alle 17.10. Vengo con mia figlia. Se non si liberano posti per le serate del 12 e del 13 al Festival siamo libere e ben disposte a cenare a Cannes. Va bene sentirsi via e-mail. Ciao. Pina.
    pinadama@libero.it

    Mi piace

I commenti sono chiusi.